giovedì 30 ottobre 2008

E VENNE L'INVERNO... : IL RITORNO IN MUSICA DI ENYA

E venne l'inverno... ed ENYA arrivò... a cantare la bellezza dell'inverno. Il ritorno della cantante irlandese, star «invisibile», chiusa in un castello a far parlare solo la sua musica. In venti anni di carriera Enya. il cui nome per intero è Eithne Patricia Ní Bhraonáin, ha venduto 70 milioni di dischi, senza mai aver fatto concerti. Ogni anno spende 250.000 euro per proteggere la sua privacy. Un lusso per chi, come lei lavora in un settore in crisi, e che pochi possono permettersi, come pure in pochi possono permettersi di presentare un album con un ricevimento da 350 sterline a coperto in un palazzo ottocentesco in riva al Tamigi, con tanto di sculture in ghiaccio e neve artificiale in giardino.
Enya, del resto, fa storia a sé. Di lei non si sparla, mai foto indiscrete o capricci se non per certe cose professionali. Lei, che ha esordito proprio con le colonne sonore, ha detto di no a Titanic perché si sarebbe trattato di una collaborazione, «e con le collaborazioni non sei mai in pieno controllo del prodotto musicale finale». Ha declinato perfino l'invito a duettare con Luciano Pavarotti, così come con tanti altri, «perché cosa c'entrano, Enya e Pavarotti insieme?». Se spende 250.000 euro l'anno per proteggere la sua privacy nel castello di Manderley, a Killney, County Dublin — il nome si deve al suo romanzo preferito, Rebecca — è perché «successo e fama sono due cose separate»: a differenza di tanti altri, per avere successo non ha avuto bisogno della fama. «Sono fortunata - ha sottolineato ieri in occasione del lancio di «And Winter Came...» (E arrivò l'inverno, uscita 7 novembre '08) - Sono una musicista. Preferisco che a parlare sia la mia musica». Musica che produce «con una lentezza assurda, spesso in preda a blocchi creativi e nel timore che l'ultima melodia scritta sia quella finale».
Al suo fianco Nicky e Roma Ryan, amici, collaboratori, compagni di vita, visto che per un periodo pare abbiano anche abitato assieme.
L'ultimo lavoro è stato ideato come album natalizio, così Enya lo presenta: «perché il Natale ci piace molto», poi il tema è diventato l'inverno. «È la stagione che preferisco. La natura diventa magica, c'è un silenzio surreale, è il periodo in cui lavoro meglio. Riesco a concentrarmi. L'inverno mi ispira». Stile e suono sono inequivocabilmente quelli di Enya, ma qualche novità c'è: come i versi 'dark' di «Trains and Winter Rains», il single, probabilmente dovuti alla terribile esperienza vissuta a bordo di un treno da Belfast a Dublino. L'Ira mise una bomba sul convoglio, l'ordigno esplose, fortunatamente senza provocare vittime...




La penultima canzone dell'album, «My!, My! Time Flies», è, invece, un brano orecchiabile che sfiora il pop: è stato scritto in onore di un amico musicista, Jimmy Faulkner, morto pochi mesi fa. Ad album finito — l'ultima revisione è stata conclusa poco prima della presentazione — Enya, che preferisce concentrarsi su un progetto alla volta, è alla ricerca di nuove esperienze. Magari una colonna sonora, se arriverà l'offerta giusta (anche se i registi con i quali le piacerebbe collaborare, ha precisato Nicky, sono pochi, giusto Scorsese, Peter Weir, Ridley Scott e, ovviamente, Peter Jackson, che già l'aveva chiamata per 'Il signore degli anelli'). Non esclude, presto, un concerto e afferma «Bisogna solo trovare la formula giusta. Più passa il tempo e più la gente si aspetta miracoli. Non vogliamo deludere».



Video - And Winter Came EPK)





AND WINTER CAME... - SCHEDA ALBUM:

L'album contiene 12 tracce: due canti tradizionali natalizi (di cui uno in gaelico e un altro in latino) mentre le restanti 10 sono in inglese. Non ci sono canzoni in loxian - la lingua inventata da Roma Ryan per l'album Amarantine - ne brani strumentali. Il tema dell'album è l'inverno dove il Natale è solo di passaggio (non è quindi un album prettamente natalizio anche se in origine doveva esserlo). Inizialmente l'album doveva contenere solo 11 tracce ma all'ultimo momento si è deciso di includerne una dodicesima (My! My! Time Flies) che omaggiasse il chitarrista irlandese Jimmy Faulkner scomparso nel marzo del 2008. Da iTunes UK e iTunes Deutschland si apprende dell'esistenza di una nuova traccia intitolata Miraculum un bonus track previsto (per il momento) solo per questa edizione.


TRACKLIST: 1. And Winter Came 2. Journey of the Angels 3. White is in the winter night 4. O Come, O Come, Emmanuel 5. Trains and winter rains (1° singolo) 6. Dreams are more precious 7. Last time by moonlight 8. One toy soldier 9. Stars and midnight blue 10. The spirit of Christmas past 11. My! My! Time flies (3° singolo)12. Oiche Chiuin (chorale) - in gaelico (Nuova versione dell'originale del 1988) 13. Miraculum (Bonus Track per la versione dell'album presente su iTunes UK e iTunes Deutschland)

FONTE (SCHEDA & TRACKLIST): AND WINTER CAME... (BLOG BY STUPID CUPID)
http://andwintercame.blogspot.com/


(in lavorazione)


VIDEO - Eva CASSIDY - Israel "IZ" KAMAKAWIWO'OLE - Over The Rainbow/What A Wonderful World (Medley)

Loading...