martedì 6 maggio 2008

DARIO BALDAN BEMBO: PICCOLO (GRANDE) UOMO DELLA MUSICA

La carriera di DARIO BALDAN BEMBO, autore, musicista (pianista-tastierista) ed interprete, descrive meglio un protagonista della musica leggera italiana, anche se non cantante tra i più famosi in Italia, comunque artista discreto e per lo più dietro le quinte, completo e con vena creativa. Le melodie di Baldan Bembo hanno di solito -come carratteristica distintiva - un certo respiro e ariosità.
Dario Baldan Bembo, nato a Milano il 15 maggio 1948, dopo un'iniziale esperienza con l’orchestra del Clan Celentano, collabora come tastierista con Augusto Martelli.
Nel 1970 collabora al disco di Battisti "Amore non Amore" (1971): in questa occasione conosce il batterista de I Quelli, Franz Di Cioccio, ed entra nella formazione dell'Equipe 84, per poco tempo nel '71, partecipando anche al Festival di Sanremo con il gruppo di Vandelli, in necessità per l'arresto di Alfio Cantarella e la defezione di Franco Ceccarelli. L'Equipe 84 incide nel disco "Casa mia" le due prime canzoni scritte da Baldan Bembo su testo di Maurizio Vandelli, "Nessuno" e "2000 km".
Come strumentista collabora alla realizzazione di alcuni dischi di famosi interpreti dell'epoca: Lucio Battisti, Mina, Ornella Vanoni, Premiata Forneria Marconi, Caterina Caselli ed altri. Si fa un nome nell'ambiente ed è richiesto soprattutto come organista Hammond. Oltre allo strumentista-esecutore, Baldan Bembo dimostra di avere anche qualita’ di compositore. E' lui, infatti, a comporre "Djamballà", brano trainante della colonna sonora del film “Il dio serpente”, che, però, non gli viene attribuito perchè depositato a nome di Augusto Martelli che ne raccoglie nominalmente il successo.
Comunque, da qui, avviene la nascita del nuovo autore Baldan Bembo. Grazie a Battisti conosce Bruno Lauzi che gli scrive due testi per due brani portati al successo da Mia Martini: Piccolo Uomo e Donna Sola (1972) mentre sulla musica di Baldan Bembo di Minuetto (1973), Franco Califano fa il testo. Nel 1972 inizia a collaborare con Mia Martini. Per lei compone molti pezzi, soprattutto: Piccolo uomo, Donna sola, Minuetto, Inno, tutti successi. Contemporaneamente compone per Mina (Eccomi, Non ti riconosco più, Non tornare più) e per Ornella Vanoni (Di questo ed altro), per Caterina Caselli (Meglio morire) e per i Daniel Sentacruz Ensemble il loro maggior successo, "Soleado" che lo consacra all'estero. Il passo da autore ad interprete è, così, breve . Nel 1975 comincia ad interpretare le proprie composizioni e fa subito centro con il brano "Aria", hit non solo in Italia ma famosissimo anche all'estero grazie alla versione di Shirley Bassey, con il titolo di "Born to lose", e a una versione strumentale che va forte in Inghilterra. Nel mondo intero di "Aria" si contano addirittura 120 versioni del brano. Seguono altri dischi con pezzi che dimostrano la vena compositivo-creativa di Baldan Bembo, quali "Non mi lasciare", Autostrada, "Tu cosa fai stasera?", (terzo posto al Festival di Sanremo del 1981). L'attività di interprete viene sempre affiancata da quella di compositore per altri artisti come ad esempio Renato Zero: solo per lui scrive, tra le altre, i successi Amico, Più su, Spiagge, Stranieri, Figli della guerra. Nel 1982 scrive ed interpreta il brano "Amico è (Inno dell'Amicizia)"(sigla del programma televisivo “Superflash”, condotto da Mike Bongiorno), canzone che, per la sua immediatezza e cantabilità, lo rende popolare in Italia e negli stadi, non solo italiani, dove la melodia è utilizzata per i cori d'incitamento dai tifosi. La canzone è nell'album del 1982, "Spirito della terra", registrato fuori e non dentro uno studio, utilizzando le apparecchiature elettroniche in uno spazio verde aperto. Celine Dion nel 1984 (all'età di 16 anni) la incide col titolo 'Hymne à l'amitié'. Il brano, purtroppo l'ha poi reso prigioniero, facendo dimenticare al pubblico il suo repertorio e successi anche maggiori, come autore e come interprete. Con questa canzone, scritta tra l'altro insieme a Mike Bongiorno, si riascolta - dopo un lungo silenzio - la voce di Caterina Caselli. Legato al brano, all'epoca, viene organizzato anche un concorso nel quale bisogna indovinare le varie voci presenti nel coro, oltre alla Caselli (Vanoni, Cinquetti, Pupo, Giuni Russo). Di "Amico è" esiste anche una seconda versione dove Dario duetta solo con Riccardo Fogli e Marcella Bella. Nel 1985 Dario ritorna al Festival di Sanremo presentando "Da quando non ci sei". Segue una pausa, dopodichè, nel 1993 riprende a collaborare con Zero per l'album "Quando non sei più di nessuno".
Nel 1996 esce con un nuovo lavoro: "Il canto dell'umanità", in cui ripropone i suoi brani migliori, fatti anche per altri, più due nuovi brani: Il canto dell'umanità e Gente del 2000.
Nel 1999 su DV More è stato pubblicato "I successi", raccolta dei suoi pezzi migliori, reincisi per l'occasione.
Discografia 33gg/CD:
  • 1975 - ARIA (CIV - Come il Vento)
    Aria - Stranieri noi - Canto di Levania - Arpeggiato - Mondo nuovo - Nico - Corale - La nuvola con i piedi - Aria (ripresa)

  • 1975 - CRESCENDO (CIV)
    Dedica - Gabbiani - Non devo vivere più triste - Guardando una donna dormire - Per un anniversario - Crescendo - Bambina sola e la luna - Il ciliegio di casa mia - 30 dB - Prima alba

  • 1977 - MIGRAZIONE (CIV)
    Migrazione - Viaggio - Arrivo - Non mi lasciare - Lontana eri - Città dei pensieri - La mia casa - Risveglio

  • 1979 - DARIO BALDAN BEMBO ( )
    Giuro - Voglio ridere - Atlantico - Canzone giocattolo - Prendo la mia vita così - Cosa siamo noi - Le parole non servono - Vecchio domani - Filastrocca

  • 1981 - VOGLIA D'AZZURRO (CGD)
    Tu cosa fai stasera? - Che gusto c'è - Quando non ci sei - Autostrada - Dolce fiore - Per quel che sei - La mia terra la mia guerra - E...e...poi

  • 1982 - ETEREO (come BEMBO'S ORCHESTRA) (CGD)
    Aria - Gabbiani - Non mi lasciare - Dolce fiore - Filastrocca - Tu cosa fai stasera? - Chiara - Minuetto - Autostrada - Canto straniero - Amico - Più su

  • 1982 - SPIRITO DELLA TERRA (CGD)
    Spirito della terra - Insieme - Fattoria - Alberi d'inverno - La favola di primavera - Preghiera per la musica - A sudovest del Balmun - Amico è

  • 1985 - SPAZI UNITI (CGD)
    Spazi uniti - Aria di poesia - La mia strada - Come neve - Da quando non ci sei - Arriva l'onda - Amore infinito - La romanza - Partire partire - La marcia

  • 1991 - UN PO' PER VIVERE UN PO' PER SOGNARE (RTI)
    Cerco una donna - Gospel - Esci - Ci troveremo là - Sha-e-o - Vite separate - Scusami se - Un po' per vivere / Viva te

  • 1996 - IL CANTO DELL'UMANITA' (PULL) Il canto dell'umanità - Tu cosa fai stasera? - Piccolo uomo - Autostrada - Gabbiani - Soleado - Amico è - Aria - Crescendo - Non mi lasciare - Djamballà - Più su - Gente del 2000

  • 1999 - I SUCCESSI (DV MORE) Tu cosa fai stasera? - Autostrada - Amico è - Non mi lasciare - Gabbiani - Voci di città - Falò - Aria - Stranieri noi - Giuro - La mia terra la mia guerra - Piccolo uomo - Amico

(in lavorazione)

Nessun commento:

VIDEO - Eva CASSIDY - Israel "IZ" KAMAKAWIWO'OLE - Over The Rainbow/What A Wonderful World (Medley)

Loading...